Mi piace molto il salmone e negli Stati Uniti è tra i pesci più diffusi. Si presta a svariate preparazioni, non ha un sapore troppo deciso e si trova già a filetti, puliti, belli e pronti.

Certo non è il pesce azzurro, non è il pesce che, tutte le domeniche pesca il mio papà nei suoi posti segreti nel golfo di Formia e Gaeta, ma ci si accontenta!

Ieri sera ho preparato del salmone fresco al cartoccio ma per un cambiamento di programma non abbiamo cenato a casa, così l’ho conservato, già cotto, in frigo.

La mia amica brasiliana Rosangela, con i suoi bimbi Valentina e “Bibi”, sono passati a salutarci e tra una chiacchiera ed una samba ( ahahah) si è fatta ora di cena. Avevo il salmone già cotto ma riscaldarlo non era il massimo, così ho pensato di trasformarlo in questi gustosi hamburgers. Successone…i bimbi e anche la mia amica, appassionata di cucina italiana, li hanno divorati.

Vi dico subito quali ingredienti ho utilizzato per 8 mini hamburgers di salmone:

  • 350 grammi di salmone pulito
  • un panino all’olio media grandezza ( o una fetta di pane raffermo)
  • 2 cucchiai di parmingiano grattuggiato
  • un uovo
  • latte qb
  • sale
  • pangrattato qb
  • olio d’oliva

Adagiate il salmone in un foglio di alluminio, aggiungete un pizzico di sale e un filo d’olio extravergine d’oliva, chiudete a cartoccio, disponetelo in una teglia e infornate, in forno preriscaldato a 200°, per 10 minuti.

frullate il salmone con gli altri ingredienti

Ammorbidite il panino ( o una fetta di pane) con un po’ di latte, quando è ben impregnato, strizzatelo e iniziate a versare gli ingredienti in un frullatore: il salmone, il parmigiano, il pane ben strizzato, l’uovo, il sale e frullate per pochi secondi. L’impasto sarà molto morbido e appiccicoso quindi aggiungete gradualmente un pò di pangrattato ( fate attenzione, iniziate con un cucchiaio e aggiungetene un pò alla volta solo se necessario, fino ad ottenere la giusta consistenza: nè troppo appiccicoso nè troppo asciutto). Con le mani umide, formate dei mini hamburgers e passateli leggermente nel pangrattato.

 

impasto di salmone

hamburgers di salmone

Scaldate un filo d’olio d’oliva in una padella antiaderente e fateli dorare prima da un lato e poi dall’altro oppure rivestite una teglia da forno e infornateli per 10 minuti in forno già caldo a 200°. Considerate però che, se decidete di cuocerli in forno, avranno un aspetto meno dorato e croccante, ma saranno più light…a voi la scelta. Un’alternativa potrebbe essere la panatura classica completa: farina, uovo, pangrattato. Io li ho passati solo nel pangrattato e  fatti dorare in padella con un filo d’olio, poi li ho disposti in un piatto con carta assorbente prima di servirli.

Non devono cucinare molto perchè il salmone è già cotto, quindi solo il tempo necessario per far cuocere l’uovo e farli dorare.

 

Servite con un’insalata mista e buon appetito a tutti!

hamburgers di salmone pronti

3 thoughts on “Mini burger di salmone: ottimi per grandi e piccini”

Commenta