Quanto mi piacciono le zucchine!

Eppure non hanno niente di speciale e nemmeno un gran sapore, pero’ hanno una grande virtu’, secondo me, che e’ quella di sapersi adattare bene a tanti altri ingredienti, smorzare toni troppo acidi, addolcire sapori troppo amari e rendere ancor piu’ gustosi ingredienti gia’preziosi, diventando protagonista pur non volendo.

Ah ce le avessimo noi le virtu’ delle zucchine… ahaha.

Scusate non so come mi vengono… comunque avrete capito che oggi sul blog si parla di zucchine.

Voglio condividere con voi una ricetta comune, banale, semplice, vista e rivista?

Si, si, si e si pero’ con un qualcosa in piu’, non so dirvi cosa esattamente, forse e’ il procedimento ma credetemi che viene fuori un piatto tutt’altro che banale!

Non e’ mia la ricetta eh, bensi’ del grande, grandissimo, mastodontico chef Antonino Cannavacciuolo.

Credo che sia, tra gli Chef star della TV, il mio preferito.

Mi sorpende la delicatezza con cui prepara i suoi piatti nonostante le dimensioni delle sue manone. Ho capito che anche in cucina, mi piace la bellezza ma senza eccessi, senza esasperazioni, mi piace la genuinita’, la semplicita’ con la cura pero’ del dettaglio.

Poi la sua cucina ricorda sempre la sua terra, quei sapori che a me, ricordano la mia terra, Formia che non e’ lontana da Napoli, pur essendo nel Lazio e subisce molto l’influenza campana. Scarole, broccoletti, crostacei, pizza, tutti quei sapori che, tra mare e monti, Formia riesce a racchiudere.

Questa ricetta dello Spaghetto con zucchine e gamberi mi ha fatto venire l’acquolina in bocca e un Sabato mattina l’ho provata.

Approvata a pieni voti e semplice da realizzare!

Io ero in vena di pasta fesca all’uovo e, tanto per complicarmi la vita, ho sostituito lo spaghettone con pasta fresca all’uovo.

Ingredienti per 2 persone

200 gr di spaghetti

1 cipollotto fresco

olio d’oliva

3 zucchine

3 gamberi di qualita’

saleqb

olio all’aglio facoltativo

basilico fresco

 

Procedimento

Mettete a bollire l’acqua per la pasta.

Se siete amanti del pesce crudo potete preparare una tartàre di gamberi, semplicemente pulendoli, tagliandoli a coltello, conditeli con olio e un pizzico di sale e tenete da parte. Se, come me, non amate il pesce crudo, scottateli in padella antiaderente per pochi secondi.

Passiamo ad occuparci delle zucchine.

Puliamo il cipollotto, affettiamolo a rondelle.

Scaldate un filo d’olio nella padella e aggiungete il cipollotto. Fatelo appassire a fuoco dolce. Intanto lavate, spuntate e tagliate a rondelle le zucchine.

Quando il cipollotto sara’ ben appassito aggiungete le zucchine.

Fatele cuocere dolcemente, piano piano, devono diventare quasi come una crema.

A meta’ cottura sfumate con un po’ di vino bianco e fate evaporare l’alcool, aggiungete dunque basilico fresco.

L’acqua bolle! Buttate la pasta!

Scolatela al dente, utilizzate qualche cucchiaio di acqua di cottura per finire di cuocere le zucchine.

Prendete gli spaghetti con una pinza, molto al dente,  buttateli nella padella con le zucchine, spadellate ben bene, se necessario aggiungete un cucchiaio di acqua di cottura, un filo d’olio, basilico fresco.

Pronti ad impiattare!

Disponete gli spaghetti al centro del piatto, condite con un filo d’olio ( potete fare un olio all’aglio frullando con un frullatore ad immersione 2 spicchi di aglio con un po’ d’olio), disponete i gamberi, crudi o cotti, sopra il nido di spaghetti.

Se avete tempo e li avete in casa, potreste fare una chips con un fiore di zucca… io aspetto che arrivi la loro stagione.

Servite con un bel calice di vino bianco fresco e… buon appetito!

Me the Middle One.

Ah se anche voi amate le zucchine date un’occhiata alle altre ricette nella sezione “In cucina” del mio blog: crocchette patate e frittata di zucchine!

Ve l’ho detto che mi piacciono!

 

 

 

Commenta