Ebbene si… lo stile Shabby chic e’ ormai tra i piu’ amati!

In ogni negozio che si rispetti si trova una collezione che richiami allo stile Shabby.

Personalmente questo “new Shabby” che si e’ cosi’ tanto diffuso negli ultimi anni non mi fa proprio impazzire! Direte: ” ma come? La tua casa e’ arredata con questo stile? Ne hai parlato cosi’ tanto?” Eppure non e’ cosi’!

Lo stile che ho scoperto, amato e portato con me in Italia e’ ben differente dallo Shabby, si chiama infatti “Country chic”.

Meno cuoricini, anzi nessuno, meno pois, meno fronzoli insomma, uno stile piu’ rustico, con dettagli che richiamano alla vita contadina ma rivisitati in chiave chic, per l’appunto!

Ricordo le conversazioni ( e le risate) tra me e la mia cara amica Elena, nei negozi di antiques in cui, io, vedevo il potenziale anche di un mestolo verniciato e lei… con aria perplessa mi chiedeva puntualmente se se un oggetto fosse o meno parte dello stile di cui le parlavo! Alla fine rinuncio’ sia a venire con me negli antiques, sia a capire la differenza di stili!

Una cosa in comune ce l’hanno questi due stili: gli oggetti che li caratterizzano sono sempre oggetti dall’aspetto invecchiato, usurato, che sanno di vissuto e l’accostamento e la loro posizione all’interno di una stanza deve essere sempre apparentemente casuale!

Lo Shabby  cosi’ come il Country chic vogliono dare l’immagine di case con un trascorso, con ricordi di vita vissuta tra quelle mura!

Sembra facile ricreare questi stili ma, credetemi, non lo e’!

Bisogna partire da un presupposto, la parola Shabby significa appunto usurato quindi bisogna far attenzione a non cadere nella trappola del negozio d’arredamento che ci propone mobili e complementi d’arredo bianchi ed immacolati!

A tal proprosito, condivido il link di un post, scritto da me per una nuova Community di blogger, Da Bigodini a Biberon ( che vi invito ad andare a sbirciare)  con delle linee guida e foto che io ho seguito per arredare la mia casa americana, saltellando tra lo Shabby e il Country chic!

Non chiamatelo Shabby Chic

One thought on “Una casa “country e non shabby chic” !”

  1. Io anima minimalista non ho assolutante l’occhio per ricreare ambienti usando le tue stesse parole “apparentemente casuale” ma so apprezzare quando lo vedo, ill tuo stile e’ bello da vedere e pratico da vivere. La Tua casa era Bella da rivista ma viva priva di paura di rompere o toccare come a volte succede in alcune case.

Commenta