Stiamo vivendo un’esperienza negli States, la patria dell’hamburger, puoi trovarli di tutte le forme e dimensioni, puoi mangiarli a pranzo, a colazione o a cena…l’importante è che sia hamburger.

Dai ristorante di alto livello, che propongono nel menù hamburger gourmet, ai fast food, che offrono pasti veloci e molto economici…non si sfugge: sempre, ovunque e comunque hamburger.

Presi dalla curiosità e dall’entusiasmo di provare quegli hamburger giganteschi, visti per una vita in film e telefilm americani, ne abbiamo mangiati di tutti i gusti e di tutte le taglie. L’idillio però durò veramente poco: troppo pesanti!  Ma l’idea dell’hamburger continuava a tentarci e visto che amo cucinare e provare nuove ricette, mi sono detta : “proviamo a farli in casa e, perchè no, proviamo a renderli più sani e più leggeri.

I bambini, si sa, se gli offri una caramella o un dolcetto dal colore improbabile, non esitano un istante a provarlo ( e negli Stati Uniti di cose commestibili dal colore improbabile è pieno), ma se gli proponi una zucchina, un broccolo, un peperone…iniziano a fissarli come se quel colore fosse talmente abbagliante, da non riuscire neanche a battere ciglio.

Ho sempre mangiato tantissima verdura, da quando ero bambina, ma non mi limitavo a insalatine e carotine, andavo giù di cavoli, broccoli, carciofi e mia mamma  è sempre stata una maestra nel cucinarli.

L’idea che le bimbe ( le due più grandi, Cecilia sembra apprezzare per adesso) storcano il naso alla sola vista delle verdure, mi fa innervosire non poco. Nonostante ciò non ho mai perso la pazienza e la mia testardaggine sta finalmente dando i frutti sperati. Propongo loro frutta e verdura da quando erano piccoline, senza mai forzarle troppo, io ho continuato a dare il buono esempio e a mangiarne tanta durante i pasti, con grande gusto.  Poi ho pensato che, se avessi messo la verdura in un piatto goloso che a loro piace tanto, forse tutto sarebbe stato più semplice.

Nasce così l’idea degli HAMBURGER CON ZUCCHINE

 

INGREDIENTI  ( dosi per 4 hamburger )

  • 400 gr di macinato di tacchino
  • una zucchina grande o due piccole
  • 1/2 cipolla piccola
  • tre cucchiai di parmigiano grattuggiato
  • pangrattato q.b.
  • sale
  • pepe ( facoltativo)
  • basilico
  • olio extra verdine di oliva q.b.

Dopo averla lavata bene, grattuggiate la zucchina con una grattuggia a fori piccoli o medi, raccogliete in una ciotolina.

Tagliate sottilmente la cipolla.

Ponete sul fuoco medio, una padella antiaderente con un filo di olio extravergine di oliva, aggiungete la cipolla, precedentemente tagliata e fatela stufare ( non soffriggere), quando la cipolla sarà morbida, quasi sciolta, aggiungere la zucchina grattuggiata, un pizzico di sale e il basilico, spezzettato al momento con le mani. Lasciate cuocere, senza coperchio, per cinque minuti, mescolando di tanto in tanto. Spegnete il fuoco e lasciate intiepidire.

Prendete intanto il macinato, disponetelo in una ciotola di media grandezza, dovrà contenere tutti gli ingredienti della ricetta, aggiungete la zucchina intiepidita, il parmigiano grattuggiato, il pangrattato. Di solito il macinato di tacchino è più umido di quello di manzo o di maiale, il pangrattato serve a renderlo piu asciutto, ma non esagerate con la quantità perchè gli hamburgers potrebbero risultare poi troppo secchi. Iniziate con un cucchiaio e lavorate l’impasto, poi con le mani leggermente inumidite, provate a dare la forma dell’hamburger, se riuscite agevolmente, non ne serve altro; in caso contrario, se risulta ancora troppo umido ed appiccicoso, aggiungetene un altro po, ma procedete gradualmente.

In commercio si trovano degli utensili appositi, sono delle piccole presse che, oltre a dare una forma perfetta, danno anche più compattezza all’hamburger.

Disponeteli su una teglia rivestita da carta forno ed infornate in forno precedentemente preriscaldato a 200 gradi, per quindici minuti, oppure cuoceteli in una padella antiaderente con un filo d’olio, rigirandoli di tanto in tanto.

Servite gli hamburgers caldi, con una insalatina mista o comporre dei panini, alternando carne, pomodoro, cetriolo, lattuga, dandogli l’aspetto di un vero American hamburger, ma sano e buono. Un’alternativa che potrebbe piacere ed incoraggiare i vostri bambini, potrebbe essere quella di portare in tavola tante ciotoline colorate, con vari ingredienti per comporre il panino, così i bimbi possono scegliere e comporre da soli il proprio hamburger.

Se vi piacciono le zucchine, io le adoro, date un’occhiata alla mia ricetta, velocissima, della frittata di zucchine al forno.

13 thoughts on “Hamburger si ma sani e buoni”

  1. Ciao Anna..ieri sera ho fatto i tuoi hamburger e sono andati a ruba! Ovviamente puoi immaginare la faccia di Mauro quando gli detto che era una tua idea ‘Americana’! 😃

    1. Brava Melania, si posso immaginare la faccia di Mauro, dai se ha approvato anche lui vuol dire che sono buoni vero?

Commenta